Sblocco Superbonus 110%, 20 miliardi di crediti pronti a ripartire

Sblocco Superbonus 110%, 20 miliardi di crediti pronti a ripartire

Si riparte finalmente con la cessione del credito e il Superbonus 110% può continuare ad esistere grazie all'accordo in materia trovato dal Governo la scorsa settimana.
Sono stati innegabilmente mesi difficili per il settore: incertezze, pratiche sospese o bloccate, pagamenti fermi e imprese edili sull'orlo del baratro. Fortunatamente si è però arrivati a una mediazione che sembra aver messo d’accordo tutti.
Nelle modifiche approvate dal Governo le più importanti sono state quelle relative alle misure anti frode, tanto chiedeva Draghi. Il concetto principle è quello di “responsabilità per la cessione dei crediti legati", sottolineando come ogni ulteriore addebito sarà indirizzato a casi di violazione “con dolo o colpa grave“. In pratica chi incapperà in una truffa finirà giustamente sotto il mirino del Governo.
La cosa più importante e che più ci interessa è però che finalmente questo sblocco potrà dare risposta alle tantissime domande messe in attesa fino a questo momento e soprattutto ossigeno a imprese edili e famiglie. Secondo ANCE sono circa 20 miliardi i crediti pronti a ripartire che beneficeranno dello sblocco, altrettanto positiva la reazione degli istituti di credito che sperano in un ri-avviamento del mercato con gli acuisti dei bonus.
Il Superbonus 110% con i dovuti aggiustamenti può quindi continuare ad aver vita anche se non si sa quanto lunga in vista anche delle imminenti elezioni amministrative, ma dare ossigeno a chi brancolava nel buio è già un passo avanti. 

Pubblicato il 22/09/2022


Condividi: