Aumento tassi d’interesse cosa succede ai nostri mutui?

Aumento tassi d’interesse cosa succede ai nostri mutui?

L’annunciato aumento dei tassi d’interesse avrà ripercussioni importanti sui mutui delle famiglie italiane.
L’Unione Europea, con la decisone di incrementare i tassi di interesse dopo anni di tassi al ribasso, porterà inevitabilmente a degli aumenti per chi ha un mutuo poichè i parametri con cui le banche determinano le rate dei mutui (Eurisis fisso e Euribar variabile) cresceranno insieme al costo del denaro e quindi anche le rate per le famiglie. Si calcola che con l’aumento di 25 centesimi dell’Euribior, la rata di un mutuo ventennale di 200 mila euro acceso un anno fa al tasso dell’1% passerà da 920€ mensili attuali a 959€ a luglio per salire ancora a settembre.
Questi sono naturalmente soltanto degli esempi e delle previsioni, in realtà chi anni fa ha avuto accesso a un muto a tasso fisso può stare tranquillo, gli effetti si verificheranno sui mutui a tasso variabile e soprattutto sui nuovi mutui ancora da attivare e sul numero di case acquistate in quanto i tassi variabili ancora relativamente bassi sono destinati a salire. 
Ma quanto si pagherà di più? Facile.it ha provato a simulare cosa potrebbe accadere ai tassi variabili. 
Un prestito di 120mila euro da restituire in 20 anni con l'aumento dell'Euribar darà vita ad una rata mensile di circa 75 euro in più. Tra un anno +120 euro rispetto a oggi. Si tratta, lo ripetiamo, di stime da prendere con la dovuta cautela, ma ciò che sembra certo è che l'era dei mutui a tasso zero riguarda il passato. 

Pubblicato il 15/06/2022


Condividi: